Per chiarire le idee...

• Etichetta resinata
Per le aziende che vogliono portare in fiera o agli eventi dei gadget piccoli ma eleganti, facili da trasportare e distribuire, ottimi per lasciare un ricordo al maggior numero possibile di persone che visitano lo stand ma a fronte di un impegno economico contenuto, la soluzione migliore sono le etichette in resina.
Si tratta di adesivi stampati con la qualità del digitale su materiale plastico, su cui viene successivamente depositato uno strato di resina trasparente che conferisce un effetto di spessore attribuendo all’etichetta notevole eleganza.

• Impressione a caldo
Per il Cliente che vuole caratterizzare un prodotto attribuendogli degli effetti metallici o una particolare brillantezza, la tecnica ideale è l’impressione a caldo.
L’incisione del modello (cliché) viene fissata su una platina. Si utilizza su carta, cartone, plastica e altri supporti.

• Incisione laser
Tecnica di personalizzazione ideale per particolari supporti rigidi, l’incisione laser assicura un risultato assolutamente preciso e di sicuro impatto visivo.
L’incisione laser può essere realizzata in qualunque ambiente: non ha bisogno della costruzione di nessun impianto, anzi è una tecnica tra le più ecologiche esistenti perché non genera alcun tipo di scarto o rifiuto.
Con l’incisione laser, il supporto rigido viene colpito da un fascio di luce ad alta frequenza che scavandone leggermente la superficie disegna marchi o grafiche predefinite.
Al termine del processo di questo processo di personalizzazione estremamente veloce, l’oggetto può essere immediatamente utilizzato o distribuito.

• Jacquard
Per il Cliente che vuole caratterizzare un prodotto attribuendogli degli effetti metallici o una particolare brillantezza, la tecnica ideale è l’impressione a caldo.

• Patch ricamata
La personalizzazione con patch (o toppa) consiste in un ricamo eseguito su di un ritaglio di tessuto, che viene poi cucito o incollato sul capo da personalizzare. La patch riporta il marchio, la frase o il disegno che si vuole avere sul capo scelto, nella posizione preferita.
Rispetto al ricamo eseguito direttamente sul capo, ha la caratteristica di non forare il tessuto.
Le tipologie di applicazione sono diverse: cucitura, bordatura overlock, applicazione con ferro da stiro, con fissaggio autoadesivo o con velcro.
Vari possono essere anche i tessuti di base: sintetico, raso turco, velluto, ricamo.

• Patch 3D
La patch (o toppa) 3D è un elemento plastico, simile alla classica patch, che viene cucito o incollato sul capo da personalizzare.
E’ un’etichetta in pvc o silicone, che si può produrre tramite microiniezione o alta frequenza, totalmente personalizzabile.

• Prespaziato
Scelto del colore desiderato, si incide su un plotter di taglio la personalizzazione e, rimuovendo le parti in eccesso, si potrà ottenere il risultato completo. È una tecnica che combina semplicità e costi contenuti.

• Ricamo
Il ricamo è adatto a produzioni dove la qualità e lo stile sono fondamentali: permette di far risaltare loghi e scritte con estrema eleganza, dando un’impressione di qualità.
Per decorare un capo con il ricamo si converte il disegno in una serie di “punti di ricamo”, poi inviato  alle macchine ricamatrici digitali, che riproducono con alta velocità e precisione il motivo sul capo.
Rappresenta la tecnica più duratura e resistente all’usura e ai lavaggi frequenti.
Una variante di questa personalizzazione è il ricamo 3D, che permette di dare rilievo al motivo, tramite l’utilizzo di materiali speciali inseriti tra il supporto e il ricamo.

• Serigrafia
Tecnica che può essere utilizzata con ottimi risultati su qualsiasi materiale, la serigrafia (o stampa serifragica) consente di stampare immagini grafiche utilizzando come modello un tessuto di stampa.
Dopo essere stato preparato da un addetto qualificato, il tessuto di stampa viene posizionato su un telaio, dove viene ricoperto di inchiostro. Questo passa attraverso le aree lasciate scoperte dal tessuto di stampa e si deposita sul supporto che si vuole stampare (carta, cotone, ceramica, plastica, vetro…). La serigrafia è una tecnica che consente di stampare immagini, frasi e loghi di ogni tipo a prezzi contenuti, visto che il telaio può essere riutilizzato dopo essere stato pulito.
Columbus Promo affida questa operazione di personalizzazione del prodotto solo a partner altamente professionali, capaci di gestire le irregolarità del tessuto di stampa per garantire un risultato di qualità.

• Sublimazione
Il processo di sublimazione consiste, tramite il passaggio dallo stato solido a quello aeriforme,  nel trasferimento di immagini su svariati tipi di materiali.
E’ una tecnica adatta alla stampa su tessuti bianchi sintetici in fibra di poliestere, elastam e microfibra.
L’immagine da trasferire viene stampata con un plotter su fogli di carta transfer, utilizzando specifici inchiostri sublimatici. Successivamente, con una pressa a caldo si applica il transfer direttamente sul capo da personalizzare.
Il processo della sublimazione utilizza inchiostri a base acquosa che, penetrando in profondità nelle fibre del tessuto, garantiscono una lunga durata. Questo processo di stampa è economicamente competitivo.

• Tampografia
Per dare un tocco originale e personalizzare oggetti dei materiali più svariati siamo in grado di proporre questa tecnica dai costi contenuti che assicura una stampa ad elevata risoluzione.
La tampografia è un processo che viene svolto da tecnici specializzati: bisogna infatti incidere con grande precisione su una lastra (detta cliché) una cavità con la forma da stampare; in seguito la cavità viene riempita con inchiostro atossico/ad acqua nel colore scelto dal Cliente; dopodiché vi si immerge un tampone in gomma siliconica che viene usato come “timbro”; infine il cliché viene trasferito per la stampa sull’oggetto che si vuole personalizzare.
Al termine del processo di asciugatura, della durata di 48 ore, il risultato è una stampa durevole e curata fin nel minimo dettaglio.

• Tiretti
Anche un singolo particolare, apparentemente discreto, può fare la differenza tra i tanti oggetti di uso comune e quello scelto da un’azienda per farsi ricordare, distinguendosi dagli altri per un dettaglio distintivo.
Quando vengono disegnati e realizzati in linea con la brand identity, anche dei semplici tiretti – ossia le comuni cerniere – possono dire qualcosa di un marchio, richiamare il colore identitario di un’azienda, “restare negli occhi” di chi li utilizza quotidianamente.
Disponibili in tessuto, plastica, metallo, in corda, in gomma siliconica, etc., le cerniere possono personalizzare con una macchia di colore o uno slogan un astuccio, uno zaino, un capo di abbigliamento ma anche una comune borsa.
Una soluzione discreta, che può essere variopinta o creare un dettaglio elegante e caratterizza un prodotto rendendolo unico, “Custom-made”.

• Transfer
Hai bisogno di mettere il logo della tua azienda su un solo cappellino? Devi decorare una maglietta, caratterizzare un porta badge o vuoi personalizzare borse e tute sportive o abiti da lavoro con lo stemma della società?
Una delle tecniche più rapide e alla portata, tanto che può essere utilizzata anche per dei singoli pezzi – a fronte di una spesa contenuta – è il transfer.
Nel transfer il disegno con cui si vuole decorare una maglietta, una borsa, un cappellino, viene riportato su carta con colori speciali e da lì può essere trasferito su oggetti in tessuto di qualunque tipo.
Il transfer è velocemente riproducibile, ed è una tecnica ideale per le personalizzazioni che non hanno bisogno di immagini molto particolareggiate tanto che trova la sua migliore applicazione nei loghi monocolori e di grandi dimensioni.

it_IT